Carrello

Customer Login

Lost password?

View your shopping cart

Racconti

Post thumbnail

I martedì sera che sognate

La sua voce fendeva la massa densa del frastuono assordante. Lei se ne stava lì dove la musica si trasforma in accompagnatrice di basso profilo, una scusa utile per assecondare i propri istinti animali e addormentare (il più profondamente possibile) la materia grigia. Dominava la massa sottostante a colpi d’indifferenza mascherata da puro fervore, da …

Post thumbnail

Marco Polo

(Racconto tratto da PANK Magazine. Traduzione dall’inglese di Lellida Marinelli.) «Marco!» gridò nell’oscurità del deserto. «Polo!» gli rispose il fratello mentre trasportavano il materasso. Era un materasso nuovo per i nuovi inquilini del nuovo complesso condominiale che circondava la nuova piscina. Era notte ma Marco e Polo erano ancora fradici da tutto un pomeriggio di …

Post thumbnail

L’ultimo rave

Siamo nel nuovo anno da circa un’ora e non è cambiato nulla. Un gatto inseguito dai cani di un teknoraver si fionda sotto una macchina smantellata che si regge sui cerchioni; non riescono a raggiungerlo, quel rifugio è troppo stretto per loro, con i musi non arrivano neanche a sfiorarlo, ma non demordono e quello …

Post thumbnail

Strade di possibilità

All’inizio, come tutti gli inizi, ho fatto un sacco di errori. Comande dimenticate, ostriche servite affogate nell’acqua invece che su isolette compatte di ghiaccio, sale e zucchero confusi nella preparazione dei dolci, le facce sbiadite nei rimproveri, il tono di voce che si alzava nel raccontare il delirio scatenato dalle mie confusioni. Il sudore salato …

Post thumbnail

Una persona amata da tutti

(Racconto tratto dalla rivista New York Tyrant di Tyrant Books.  Traduzione dall’inglese di Gabriella Ingletto.) Immagino di aver sviluppato la mia propensione verso la biancheria di mia madre quando la fine era divenuta fin troppo certa. Mi sentivo spinto alla ricerca di qualcosa, ecco cos’era. Camminavo per la sua stanza, passavo le dita tra le …

Post thumbnail

Un po’ di cultura cinofila

Erano da poco passate le dieci e la ragazza si stava già aggiustando il costume che le si infilava continuamente nel culo. «Piccola, porta via questo cazzo di cane o giuro che te lo faccio sparire…» urla il suo capo, mentre il setter tenta di nuovo di scopargli la gamba. È inutile spiegargli che non …

Post thumbnail

Dazio-Raval

Le telefonai dalla stazione centrale alle sei del mattino. Avevo passato le ultime dodici ore con Alex a tirare droga bianca giù a uno scantinato fradicio convertito a club privato. Da allora sono trascorsi quarantadue giorni. Ho perso il lavoro, ho cambiato casa, l’amico mio Mauro è morto. Aria soffocante. 30°C e non siamo nemmeno …

Post thumbnail

Conseguenze

La strada è buia, troppo buia. Ogni quattro lampioni, tre sono fulminati. Qualcuno dovrebbe fare qualcosa, qualcuno con del senso civico. Uno come lui. «Fidati di me, per favore. Risolverò tutto.» Guida con due mani sul volante, auricolare all’orecchio, cintura allacciata. Affronta le curve rallentando più del necessario, mantenendo una traiettoria larga. L’usura eccessiva degli …

X