Carrello

Customer Login

Lost password?

View your shopping cart

SPLIT rivista

Post thumbnail

Shoegaze

Avevo ancora vent’anni quando è iniziato tutto. Se devo essere sincero, a me i pavoni avevano sempre fatto un po’ schifo: sono grossi, goffi. Con quella testa minuscola e quelle urla stridule sembra che siano sempre ottusamente incazzati, come quegli anziani che non fanno altro che lamentarsi. E poi quella coda troppo lunga, che nei …

Post thumbnail

Cerco la tua saliva

(Traduzione di Giovanna Esposito  dalla traduzione inglese di Anthony Seidman  e dall’originale spagnolo)   In questa costellazione di grida, questo oscillare e ondeggiare di variegate maree umane, io cerco la corrente chiara della tua saliva, che allevia il sibilo con parole e risa selvagge. Mi tolgo la camicia, la paura, e le scarpe, e avanzo …

Post thumbnail

2 poesie

LA POSA Si vive di ciò che resta della polvere che l’acqua non riesce a portar via.   POLVERE D’INCHIOSTRO Cerco le parole tra i sampietrini lì, dove dormono i sogni infranti; sono quei mattoni di desideri a dire e parlare per bocca mia. E per quanto siano alte e belle le torri dei miei …

Post thumbnail

È sull’orlo del precipizio che l’equilibrio è massimo

Aveva conosciuto Ginger al bar e adesso voleva chiavarla. Ginger non era una donna bella. Era in sovrappeso di almeno dieci chili, aveva due braccia robuste, un collo taurino, che una collana di perle finte stritolava senza successo, e un doppio mento da pellicano anziano. Aveva usato tre volte la quantità normale di rossetto e …

Post thumbnail

Breve diario di un eroinomane

Mi trovo qui, in un centro di accoglienza adatto a persone con cui io non ho niente a che fare. Purtroppo ci devo stare da quando i miei si sono fatti riempire la testa da quei maledetti dell’associazione genitori; associazione che da più di un anno fa hanno iniziato a frequentare. Dicono di voler essere …

Post thumbnail

Il ragazzo caleidoscopico

(Traduzione di Raffaella Maisto) Era disteso a letto ancora sveglio e si ricordò di quando aveva sette o otto anni ed era a casa del suo amico. Era l’evento più acclamato di quei tempi, oh magnifico ennesimo compleanno – tutti i bambini erano lì per dormire in sacchi a pelo sul pavimento e quella sera …

Post thumbnail

Ti senti a pezzi per il modo in cui ci hanno cresciuti?

(Traduzione di Giovanna Esposito) Dimmi di cosa hai paura e ti dirò chi sei. Dammi un secchio delle tue budella e ti racconterò del pranzo, e di quella volta dietro all’albero di pino, e di quanto tempo aspetti quando è rosso – onde di clacson ti rivestono come decorazioni natalizie. Rorschach amerebbe il modo in …

Post thumbnail

La notte serena

(Traduzione di Raffaella Maisto) Suhaila diede un colpetto con la punta del piede a un mucchietto di meduse e pensò, Almeno non pungono. La corrente aveva depositato migliaia dei loro corpi lungo la spiaggia ammassandoli in spessi nugoli, cumuli di carni stuccate dalla sabbia così lucenti che avrebbero potuto essere confuse con del cellofan, se …

X